I rimedi di Bach

I rimedi di Bach sono un metodo terapeutico erroneamente ritenuto da molti come facente parte dell’omeopatia. In realtà essi costituiscono una scoperta originale, basata su una teoria propria del medico inglese Edward Bach.

I rimedi di Bach sono trattati da alcune varietà di fiori selvatici e sono intesi come cura del malato piuttosto che della malattia, partendo dall’osservazione della peculiarità o dei disturbi della personalità individuale.

In altre parole, secondo la teoria del dottor Bach, non importa quali possono essere i sintomi o le malattie di una persona: cercando di curarli otterremmo solo di far sì che la malattia, cacciata da una parte, si manifesti altrove.

Per estirpare definitivamente la malattia è necessario risalire allo squilibrio che si trova nella psiche del paziente e intervenire su di esso per riequilibrarlo.

I rimedi di Bach sono molto usati in Inghilterra, e a essi fa spesso ricorso anche la medicina ufficiale. Nel resto dell’Europa, Italia compresa, sono stati diffusi solo di recente, spesso da medici omeopati che a essi si rivolgono, ma sono tuttora ignorati dalla medicina ortodossa.

Agiscono davvero i rimedi di Bach?

Le analisi chimico-fisiche fatte con gli strumenti oggi a nostra disposizione non sono state in grado di rilevare in essi nessuna proprietà particolare che ne giustifichi l’azione.

Tuttavia le testimonianze di innumerevoli pazienti e di molti medici confermano le loro propietà terapeutiche. Ai rimedi del dottor Bach sono state mosse le stesse obiezioni rivolte ai farmaci omeopatici: come possono esplicare un’azione dei farmaci che, analizzati, non contengono nulla, a parte il mezzo usato per diluirli o per prepararli?

Nel caso dei rimedi di Bach si mette in dubbio che all’origine una qualche sostanza abbia avuto il modo di passare dal fiore all’acqua su cui galleggiava. Tuttavia il dottor Bach non era certo un visionario e le sue conoscenze scientifiche non possono essere messe in dubbio.

Il concetto di “forza guaritrice”, o “forza vitale”, che sta alla base delle preparazioni, nasce dalla sua esperienza diretta sia come medico sia come ammalato.

E’ indubbio che l’azione esplicata dai rimedi di Bach si manifesta, secondo quanto egli sosteneva, con dei cambiamenti nell’atteggiamento psichico del paziente e nel suo modo di affrontare la vita. Alcuni pensano che questi successi siano dovuti a un effetto placebo, ossia alla convinzione del malato di essere in qualche modo curato e di dover ottenere proprio questi risultati.

Ma come mai Rescue Remedy, il rimedio di pronto soccorso, possiede un effetto dimostrato e incontrovertibile sulla crescita di piante e fiori, sugli animali, sui bambini neonati, sui quali non può certo agire per una influenza psicologica?