La differenza fra i rimedi di Bach e quelli omeopatici

Benchè per la legge inglese i rimedi di Bach vengano classificati tra quelli omeopatici, la differenza tra gli uni e gli altri è fondamentale. Si tratta prima di tutto della stessa base teorica dalla quale nascono: i farmaci omeopatici si basano sulla “legge del simile”, ossia ognuno di essi è stato identificato in quanto produce su un individuo sano dei sintomi simili a quelli di ciascuna malattia; invece, i rimedi trattati dai fiori non provocano alcun sintomo, se presi da un individuo sano.

Secondo il dottor Bach l’analogia tra il fiore da cui il rimedio è tratto e la personalità del paziente è molto più sottile che nell’omeopatia, ed è basata sulla sua profonda conoscenza delle piante, tale da fargli intuire una sorta di analogia di comportamento e personalità tra queste e gli esseri umani.

L’altra differenza fondamentale è nella preparazione stessa del rimedio: i farmaci omeopatici vengono preparati attraverso dei processi di diluizione e di dinamizzazione che mancano totalmente nei rimedi di Bach, bencé anch’essi risultino fortemente diluiti.