Monthly Archives: Febbraio 2019

Le imboscate

Le unità delle Special Forces operano in profondità nel cuore del territorio occupato dal nemico, eseguendo missioni sia di tipo attivo che passivo. Una tipica operazione passiva implica muoversi in posizione nella massima segretezza, allestire un punto di osservazione sicuro e ben nascosto, e infine passare al Quartier Generale informazioni sulla entità e sui movimenti

Read More

L’Infiltrazione

Infiltrazione dei Corpi Speciali. Quando si prepara una squadra d’infiltrazione per via aerea si deve tener conto dei seguenti fattori: La capacità di carico dell’apparecchio può limitare l’equipaggiamento e il numero di uomini. La presenza di un “comitato di ricevimento” nella zona di atterraggio può facilitare alcune operazioni, quali cancellare ogni traccia e nascondere i

Read More

Un campo base

Dovete condurre un gruppo di quattro uomini per miglia attraverso la giungla, ben oltre le proprie linee per controllare se una sospetta base nemica sia operativa o meno. E’ indispensabile spostarsi rapidamente e furtivamente e trasmettere le informazioni senza venir scoperti. Perché quindi uscite con un intero plotone di ben 20 uomini? La risposta è

Read More

La ricognizione

Il luccichio di un fucile mal mimetizzato, il secco rumore di un ramoscello che si spezza, lo sbattere di munizioni sciolte, lo stagliarsi della figura sulla linea dell’orizzonte sono tutti errori che potrebbero segnalare la posizione durante una ricognizione. Persino la missione di ricognizione apparentemente più semplice richiede massima professionalità e può mettere a dura

Read More