Luglio 19 2016

La natura del trauma nella violenza sessuale infantile

Sia i bambini che gli adulti che hanno subito nell’infanzia una violenza sessuale mostrano ansia patologica, disturbi affettivi, impulsività e difese dissociative che contribuiscono ad una notevole compromissione e sofferenza psicologica.

Essi differiscono nel fatto che gli adulti sono meno consciamente preoccupati della passata esperienza di violenza, in quanto è trascorso molto tempo ed è diminuita la vulnerabilità nei confronti dell’autore della violenza.

Gli adulti hanno anche a loro disposizione una maggiore varietà di difese, che alla fine si fondono in tratti di personalità, attitudini e identificazioni che spesso diventano ego-sintoniche e sembrano non essere collegate al trauma originale.

Visto che gli adulti sono più distaccati da esso, sono anche meno predisposti a provare i sintomi tipici della PTSD; tuttavia le reazioni post-traumatiche da stress ritardate possono anche essere sollecitate da eventi che evocano ricordi della violenza sessuale.

Studi prospettici, longitudinali di follow-up su bambini che hanno subito violenza sessuale, nel corso dell’adolescenza e dell’età adulta, ci fornirebbero dati preziosi riguardo all’evoluzione della sintomatologia post-traumatica nelle vittime di violenza sessuali. Sfortunatamente, è stato descritto un solo studio prospettico in questa direzione.


Tag:,
Copyright Afis 2020. All rights reserved.

Pubblicato 19/07/2016 da Fabrizio Artelli nella categoria "Psicologia e Salute

Riguardo l’Autore

Psicologo e Psicoterapeuta Tel.: 375.544.1862 (per appuntamento)