Luglio 26 2018

Le istituzioni politiche

Le istituzioni dello Stato romano, elaborate attraverso un’esperienza di secoli, nel corso di guerre continue e di aspre contese civili, furono la salda base della più grande costruzione politica del mondo antico.

Nate in un villaggio agreste, cresciute in una città che conquistava rapidamente l’intera Italia, maturate nella metropoli che si avviava a diventare la capitale dell’orbe allora conosciuto, esse seppero tenere unite sotto la medesima autorità le genti più lontane, le tradizioni, le civiltà e le religioni più diverse e contrastanti.

E se è vero che esse furono strumento di una conquista operata spesso con estrema durezza, pure fu per loro merito che tutte le contrade del mondo mediterraneo trovarono pace e sicurezza.

Sotto la protezione delle leggi e delle istituzioni romane ebbe nuovo incremento la vita economica, fiorirono le attività commerciali, nacquero e si affermarono forme di cultura e di arte sempre più vitali di tutte le grandi civiltà antiche.

Così, per quasi cinque secoli, nel mondo ormai tutto romano, l’unità politica favorì lo sviluppo delle ultime grandi esperienze intellettuali della civiltà classica; e la costituzione dei Quiriti estesa dalla piccola Roma delle origini alla gigantesca struttura dell’Impero, divenne davvero la “costituzione del genere umano”.

Tutto su Roma antica


Tag:
Copyright Afis 2020. All rights reserved.

Pubblicato 26/07/2018 da Fabrizio Artelli nella categoria "Storia

Riguardo l’Autore

Psicologo e Psicoterapeuta Tel.: 375.544.1862 (per appuntamento)