Luglio 29 2018

I viaggi: strade e veicoli

Italiani, inglesi e tedeschi riecheggiano tuttora in “strada”, “street” e “strasse” una delle più grandi conquiste civili di Roma: la strada permanentemente e solidamente costruita, a collegare all’Urbe le più lontane città dell’immenso impero.

Strada, street e strasse non derivano dal nome latino della strada, che è semplicemente “via”, ma dal più importante particolare tecnico della costruzione, lo “stratum”, lo “spianato”, lo “steso”, il “lastricato”, da ciò insomma che distingueva la grande arteria romana delle piste polverose dell’antichità.

Non soltanto. La razionale concezione delle grandi vie di comunicazione terrestri portò spesso, in Italia e nelle più lontane province, ovunque fosse necessario, a opere pubbliche immani, ai trafori delle montagne, al taglio di rupi, alla costruzione di giganteschi ponti a molteplici arcate.

Sui raggi dell’immensa rete stellare che aveva per centro ideale, nel Foro stesso di Roma, il miglio d’oro voluto da Augusto, passarono soldati e mercanti, merci ed idee. Passò la civiltà di Roma e poi il Cristianesimo e poi i Barbari che posero fine a una fase della storia del mondo.

Tutto su Roma antica



Copyright Afis 2020. All rights reserved.

Pubblicato 29/07/2018 da Fabrizio Artelli nella categoria "Storia

Riguardo l’Autore

Psicologo e Psicoterapeuta Tel.: 375.544.1862 (per appuntamento)