Settembre 7 2018

Che cosa sono le etnomedicine

L’etnomedicina è la scienza che studia le credenze e le pratiche intese a curare le malattie o a prevenirle – cioè a mantenere gli uomini in buona salute- in uso tra le diverse popolazioni e in differenti culture.

La moderna medicina occidentale, che facendo uso di farmaci chimici è diversa da tutte le altre, non viene considerata un’etnomedicina.

Le etnomedicine dell’Europa sono le medicine popolari, ancora in uso specialmente nelle campagne, o la medicina che precede l’impiego di farmaci chimici. Tra le etnomedicine distinguiamo due grandi gruppi:

  1. Le medicine di cui conosciamo l’origine, la storia, le teorie e i metodi terapeutici, perché appartengono a grandi civiltà che ne hanno tramandato non solo l’impiego, ma anche la documentazione scritta. A questo gruppo appartengono la medicina cinese, la medicina indiana Ayurveda, la medicina musulmana Unani.

  2. Le medicine primitive, della cui storia conosciamo poco o nulla, in quanto non sono scritte, ma solo tramandate oralmente.

Tutte queste medicine, dalle più complesse come quella cinese alle più semplici e primitive – per esempio quelle praticate dai popoli della Nuova Guinea- si servono esclusivamente di rimedi e di metodi naturali. La natura non solo è l’immenso serbatoio cui attingere i prodotti che compongono i vari medicamenti, ma la grande maestra che insegna i modelli di comportamento su cui si basa qualsiasi teoria.

Infatti è credenza comune a tutte le etnomedicine che solo seguendo la natura e imitandone i comportamenti l’uomo possa vivere sano e curarsi quando è ammalato.

Medicina e natura


Tag:
Copyright Afis 2020. All rights reserved.

Pubblicato 07/09/2018 da Fabrizio Artelli nella categoria "Psicologia e Salute

Riguardo l’Autore

Psicologo e Psicoterapeuta Tel.: 375.544.1862 (per appuntamento)