Settembre 14 2018

INVISIBILI E PROTETTRICI: LA MAGIA DEI TRIZZI DI DONNA.

Non ci sono storie che non si possono raccontare.

Esistono storie che devono essere tramandate così per come vengono ricordate, storie di strada, della nostra gente.

Sono di chiunque voglia prestare il proprio orecchio all’ascolto di racconti apparentemente impercettibili, surreali e lontani anni luce dalla realtà quotidiana.

Storie di pazzi forse, eppure se si ascoltasse con maggiore attenzione tutto quello che la gente avrebbe da raccontare questi racconti risulterebbero tanto presenti quanto reali.

In un paese piccolo, quasi dimenticato dal mondo ci sono storie che tutti raccontano: il villaggio si chiama San Carlo ed è una frazione in provincia di Palermo, una frazione che sembra quasi una grande famiglia in cui, come spesso accade, tutti conoscono tutti e tutti sanno tutto di tutti.

Tra le storie che aleggiano in questi vicoli dal sapore medievale una in particolare viene sovente raccontata: quella di li “trizzi”di donna(trecce).

Le trecce delle donne sono doni, regali che le vecchie matrone fanno alle madri che abitano le case che loro custodiscono intrecciando i capelli dei pargoli che vivono nell’ abitazione che un tempo fu delle stesse donne.

Belle,ammaliatrici. Descritte quasi fossero delle Circe incantatrici, un incrocio tra fate e streghe.

Le chiamano “donne di fora”: anime vaganti, protettrici delle case, capaci di essere garanti di buona sorte o di sventura.

I doni delle donne devono essere accettati: nessuno può tagliare questo legame magico tra la terra dei vivi e quella dei non morti.

Le trecce si scioglieranno con il tempo quando le donne lo riterranno opportuno.

Tante le storie narrate in questa piccola borgata in provincia di Palermo, una demologia fantastica che consente di esplorare la civiltà ed il folklore come patrimonio spirituale e culturale.

 

Fonte: Siciliainformazioni.com


Tag:,
Copyright Afis 2020. All rights reserved.

Pubblicato 14/09/2018 da Fabrizio Artelli nella categoria "Confidential File

Riguardo l’Autore

Psicologo e Psicoterapeuta Tel.: 375.544.1862 (per appuntamento)