Ottobre 1 2018

Il controllo della temperatura

Per regolare la propria temperatura l’uomo è fornito di un sistema di controllo complesso, che ricorda i più sofisticati termostati dei moderni sistemi di riscaldamento.

Proprio come in questi sistemi, esiste un centro di regolazione termica, situato in quel “quadro comandi” che è il nostro cervello e precisamente nell’ipotalamo, vicino ai centri di controllo della circolazione, della respirazione e di altre funzioni essenziali.

A questo centro sono connessi una serie di sensori della temperatura e vari meccanismi per aumentarla o diminuirla. L’abbassamento della temperatura viene registrato da sensori situati alla periferia (speciali recettori nella cute) in grado di inviare le loro informazioni al centro di controllo: quando queste cominciano ad affluire, il centro di controllo mette in moto meccanismi di limitazione della dispersione di calore e nello stesso tempo incrementa la produzione di calore per rialzare la temperatura.

Al contrario, l’innalzamento della temperatura corporea è registrato da speciali sensori situati nel centro stesso di regolazione: l’attività di questi sensori causa un aumento della dispersione di calore che fa diminuire la temperatura.

Normalmente il centro di regolazione funziona in modo da mantenere la temperatura profonda del corpo a un livello costante, tra i 36°C e i 37°C circa, con una fluttuazione nell’arco della giornata che segna il minimo alla mattina presto e il massimo alla sera.

Durante il sonno la temperatura è un po’ più bassa, mentre si alza con l’esercizio. Nella donna la temperatura segue anche un ciclomensile: si alza in corrispondenza dell’ovulazione e rimane più elevata per tutta la seconda metà del ciclo mestruale.

E’ comune credenza che i neonati non abbiano un centro di controllo della temperatura ben sviluppato, ma ciò non è vero; la maggiore sensibilità del neonato alle variazioni di temperatura ambientale, e specialmente al freddo, dipende dai suoi meccanismi di produzione, conservazione e dispersione del calore.



Copyright Afis 2020. All rights reserved.

Pubblicato 01/10/2018 da Fabrizio Artelli nella categoria "Medicina Naturale

Riguardo l’Autore

Psicologo e Psicoterapeuta Tel.: 375.544.1862 (per appuntamento)