Ottobre 25 2019

La mancanza di esperienza

L’assenza di esposizione ad appropriate occasioni di apprendimento può causare una difettosa prestazione intellettuale. Questo può essere imputabile a uno stato di deprivazione sociale o sensoriale.

Certi periodi critici sono importanti per l’acquisizione di abilità specifiche, e se l’apprendimento non ha avuto luogo entro la fine di questi periodi, non sarà più possibile successivamente acquisire quelle abilità. Le menomazioni sensoriali per l’apprendimento includono la cecità e la sordità congenite.

In queste condizioni, ovviamente, non c’è un difetto di intelligenza, ma alcuni aspetti della prestazione intellettuale possono essere ridotti in modo permanente, se il difetto sensoriale non viene corretto a uno stadio precoce, o se non viene attuato tempestivamente un adeguato addestramento compensatorio. Questo spiega il perché delle difficoltà dell’eloquio e dell’uso del linguaggio nella sordità congenita.

Gli effetti della deprivazione psicosociale sulle prestazioni intellettive sono stati dimostrati nel dibattuto ambito degli studi sul QI relativo ai differenti gruppi etnici nella stessa società. I bambini provenienti da gruppi socialmente deprivati, adottati da famiglie più agiate, possono presentare QI più elevati di 15 punti rispetto a quelli delle persone del loro contesto sociale originario.

Attualmente, ci sono buone prove che correlano i fattori ambientali, specialmente i pericolosi effetti della deprivazione sociale, con l’intelligenza; si è visto che ambienti ricchi di stimoli riescono a superare il deficit iniziale. Per esempio, in 44 pazienti con nanismo conseguente a maltrattamenti, un deficit intellettivo lieve e persistente era associato agli abusi fisici. L’uscita da questa situazione determinava nel corso di alcuni anni un progressivo, graduale miglioramento del QI.

Lewin, Kurt (1936). Principles of Topological Psychology. New York: McGraw-Hill.


Copyright Afis 2020. All rights reserved.

Pubblicato 25/10/2019 da Fabrizio Artelli nella categoria "Psicologia e Salute

Riguardo l’Autore

Psicologo e Psicoterapeuta Tel.: 375.544.1862 (per appuntamento)