Febbraio 15 2021

La magia naturale

Reading Time: < 1 minute

Durante il Rinascimento gli intellettuali, i filosofi e gli studiosi del magico e dell’occulto tentarono di far emergere gli aspetti più positivi e creativi della magia definita naturale. Dalla fine del XV fino al XVIII secolo si affermò in svariati ambienti un’interpretazione del mondo che si può definire magica.

Utilizzando la conoscenza e le forze occulte, intese come “emanazioni naturali” presenti in natura, si iniziò a tracciare un percorso ancora incerto, a elaborare un linguaggio ancora balbettante della scienza in divenire. Esponente di punta di tale movimento fu Giambattista della Porta (1535-1615) che scrisse nel 1589 il celebre Magiae naturalis sive de miraculis rerum naturalium libri quatuor.

Spesso la magia così intesa tentò di unificare natura e religione, attraverso riti e teurgie che coniugavano nomi, formula e incantesimi per ottenere contatti col mondo e le entità ultrasensibili. Il naturalismo e la magia bianca, così concepiti, si combinano nella magia celeste e astrale.

Gli astri rappresentano quindi sia entità che esercitano un’influenza naturale sugli esseri umani e sulla natura cosmica; sia presenze celesti che esercitano una specifica volontà e determinazione, che il mago deve saper interpretare e prevenire.

Non stupisce quindi che Della Porta, eclettico naturalista e umanista, co-fondatore dell’Accademia dei Lincei, abbia costruito un prototipo del telescopio, per osservare la “geometria celeste”. Contemporaneamente fu tra i primi ad occuparsi scientificamente della fisiognomica, scrivendo il trattato De humana physiognomia e descrisse numerose formule chimiche nel De distillatione.

Così pure noti esponenti dell’esoterismo, come Fludd, Paracelso, Jean Trithème, John Dee, Giordano Bruno, Campanella furono tutti fautori di una magia che si poneva tra natura e mondo occulto, volontà astrale e deismo.

Please follow and like us:


Copyright Studio Afis 2021. All rights reserved.

Pubblicato 15/02/2021 da studioafis nella categoria "Storia", "XFile

Riguardo l’Autore

Team Studio Afis Email: studioafis@gmail.com