Aprile 10 2021

La chiave del mistero

Reading Time: < 1 minute

Col passare dei secoli furono sempre più numerosi i “glossatori” delle Centurie, convinti di trovare nelle “infallibili quartine” la conferma di accadimenti passati, ma soprattutto l’anticipazione di avvenimenti futuri. Tra costoro si distinse per autoinvestitura il dottor de Fontbrune, che sostenne di avere scoperto una volta per tutte la chiave segreta delle profezie.

Affermò, nel 1938, che Nostradamus aveva previsto l’avvento di Hitler: “Per lui il grande popolo senza fede e legge morirà”, indicandone anche la data della morte: “L’avventuriero dal 1936 al 1939, scoprirà l’amarezza che la sua impresa racchiude”.

Certi decrittatori chiaroveggenti dello stesso maestro, lessero nei versi ermetici e sibillini l’avvento e il dramma della vita di Napoleone, o la descrizione minuziosa del destino di Mussolini. Altri vi trovarono visioni escatologiche e apocalittiche, senza dimenticare chiare anticipazioni sulla bomba atomica, la distruzione di Hiroshima, le guerre moderne, gli apparecchi a reazione, il fungo nucleare e quant’altro.

Please follow and like us:


Copyright Studio Afis 2021. All rights reserved.

Pubblicato 10/04/2021 da studioafis nella categoria "Storia", "XFile

Riguardo l’Autore

Team Studio Afis Email: studioafis@gmail.com