Uno scettico surrealista

Reading Time: < 1 minute

Alessandro Jodorowsky, studioso fra l’altro di sette occulte, sostiene che la “nostradamologia” non può esistere, poiché il futuro non esiste. Il futuro sarebbe solo la proiezione e la ripetizione di ciò che già è successo nel passato. Perciò è facile, da un lato, predire avvenimenti che sono avvenuti molte volte nella storia dell’umanità, specie quando si evocano guerre, malattie, siccità, disastri e caos.

L’Apocalisse, in questo senso, è un testo magistrale di azzeramento del futuro. D’altro canto le profezie possono avere una indubbia influenza sulla coscienza collettiva, specie quando sono formulate in modo poetico e suggestivo.

Poesia pura e surrealismo, così definisce Jodorowsky le profezie più riuscite. Ma poiché le predizioni sono quasi tutte negative, lo scrittore-regista dice: “Mettiamo l’accento sulle predizioni positive e forse il futuro, che è solo la continuità del passato, potrà diventare tale, mediante il cambiamento che vogliamo imprimergli”.

Please follow and like us: